Sportività: i 10 valori che un allenatore dovrebbe trasmettere alla squadra

Cosa significa essere sportivi? Quali sono le regole alla base di uno stile di gioco etico che possa far crescere come calciatori, ma soprattutto come uomini? Abbiamo raccolto le 10 regole d’oro che ogni allenatore dovrebbe trasmettere ai suoi ragazzi

Un grande commentatore sportivo dello scorso secolo, Heywood Hale Broun, diceva che "gli sport non costruiscono il carattere, lo rivelano". Quando un bambino inizia a giocare a calcio - o a praticare qualsiasi altra attività sportività - si approccia per la prima volta alle regole etiche di base dello sport. Questo è anche uno dei motivi più importanti per cui praticare sport durante l’infanzia: essere uno sportivo vero è qualcosa che ha a che fare con la disciplina, il rispetto, l'autocontrollo e l’osservanza delle regole.

Per questo, tra i tuoi compiti più importanti c’è quello di infondere le basi della vera e sana sportività nei bambini, sin da quando sono piccolissimi, perché questi forgeranno il loro carattere e segneranno in modo positivo la loro crescita come uomini e come atleti. Ti forniamo, quindi, un piccolo decalogo da sottoporre ai tuoi ragazzi.

  1. Rispetta le regole del gioco

C'è una ragione per cui ci sono delle regole: è per assicurarsi che il gioco sia svolto in modo equo e divertente, ma anche per far giocare te e i tuoi compagni in condizioni sicure.

  1. Tratta gli altri come vorresti essere trattato

Offendere i tuoi avversari è irrispettoso per loro, per il gioco che ami e anche per i tuoi compagni di squadra. Evita parolacce e provocazioni.

  1. Rispetta i compagni di squadra

Ricorda sempre che in una squadra la parola "io" non esiste, quindi devi sempre giocare tenendo in considerazione ogni tuo compagno. Gioca per loro, non per la tua gloria personale.

  1. Rispetta le scelte dell'allenatore

L'allenatore è colui che ti guida e che sceglie il meglio per la squadra. Se non concordi che le sue decisioni, spiegaglielo più tardi in privato. Non rivolgerti a lui in modo maleducato o rabbioso.

  1. Accetta le decisioni dell'arbitro senza discussioni

Discutere con un arbitro su una decisione significa sprecare energie. Di sicuro può fare degli errori, ma se vuoi un essere grande giocatore dovresti sempre ricordare che un arbitro è una persona con molta più esperienza di te.

  1. Fairplay sempre

Una vittoria guadagnata con l'inganno o in modo scorretto non avrà lo stesso sapore di una vittoria onesta e sudata.

  1. Impara a perdonarti

Perdona te stesso quando commetti un errore e rimettiti subito in gioco. Commettere errori è parte della condizione umana. Accettalo, dimentica l’errore e concentrati sulla competizione in corso, facendo del tuo meglio durante il resto della partita.

  1. Ricordati di dire "Grazie”

Non dimenticare di dire all’allenatore, allo staff tecnico e ai genitori che apprezzi tutto il tempo e gli sforzi che dedicano per farti fare sport.

  1. Esulta senza umiliare l’avversario

Quando vinci, è normale che tu voglia goderti la vittoria, ma non dovresti mai gongolare troppo, sminuire o minimizzare lo sforzo dell'avversario in alcun modo.

  1. Perdere con stile

Assumiti la responsabilità delle tue sconfitte. Dare la colpa alla squadra avversaria, ai compagni di squadra, al meteo o ai funzionari non renderà più facile la prossima partita.

Indietro
  • #sportivit
  • #fairplay
Altri contenuti