Le 3 abilità calcistiche da insegnare ai giocatori in erba

Gestione della palla, difesa, attacco. Da quale punto iniziare ad insegnare il calcio ai bambini? Ti diamo qualche suggerimento in questo articolo.

I giocatori di calcio hanno bisogno di innumerevoli abilità, diverse tra loro, alcune delle quali sono così importanti che non solo rappresentano un "must have" assoluto per ciascuno di loro, ma probabilmente dovrebbero essere insegnate prima di tutte le altre.

Tra queste troviamo la capacità di gestione della palla (possesso e protezione), le abilità di base per “rubare” palla (difesa) e quelle tipiche dell’attacco. La maggior parte dei bambini sembra avere alcune abilità difensive di base, anche se non sono mai stati istruiti in modo formale. Le altre due aree richiedono delle lezioni da parte dello staff tecnico, ma possono essere eseguite anche con competenze minime, quindi una buona base può essere iniziare prima con le abilità di possesso palla, per poi per arrivare all’attacco.


Perché il possesso palla prima dell’attacco? Semplice. Una volta ottenuto il possesso, l'altra parte cercherà di riprendere la palla. Se riesci a tenere la palla sotto pressione, avrai tempo per prendere decisioni migliori (incluso trovare un compagno di squadra aperto per passare la palla).

Inoltre, se sei sicuro di poter tenere la palla, è molto meno probabile che cerchi ciecamente di eliminarla e lasciare che qualcun altro si preoccupi di essa (una tecnica comunemente nota come "passare la patata bollente”). Quali sono le abilità di gestione del pallone? La maggior parte della gente si riferisce ad esse come alla capacità di ricezione e di protezione. Il primo step (ricevere) è portare la palla velocemente sotto il controllo. Quindi, usi il tuo corpo o le tue gambe per metterti tra l'avversario e la palla, per proteggerla. Questo tipo di azione include movimenti veramente facile come semplicemente scavalcare la palla quando qualcuno sta entrando, oppure cose un po 'più difficili (ma comunque non impossibili) come far rotolare o tirare indietro il pallone dietro di te o al tuo fianco.

Il rotolamento (o la trazione) della palla richiede un po' di lavoro, in quanto è necessario imparare ad usare entrambi gli arti inferiori, e cambiare piede. Tuttavia, uno degli ingredienti chiave è imparare a piegare le ginocchia, tirare fuori le braccia e usare il peso del proprio corpo per respingere l'avversario. Man mano che i bambini diventano più esperti, possono imparare a sganciarsi da un avversario. Tuttavia, nelle fasi iniziali, è sufficiente che si abbassino piegando le ginocchia, spingano con forza all’indietro e ottengano abbastanza peso sulla loro gamba di supporto per essere in grado di liberare il loro lontano piede e usarlo per far rotolare la palla intorno.

Insieme a queste abilità di tenere palla, dovrai introdurre alcune abilità base di ricezione, in modo che i ragazzi possano portare la palla sotto controllo rapidamente (il che è essenziale se vogliono avere qualche speranza di proteggerlo).

Come fare questo? Inizia con due giocatori di dimensioni simili con solo pallone in una griglia di circa 3 metri quadrati e chiedi loro di lavorare per trattenere la palla usando semplici tiri, arretramenti e altri tocchi per proteggere la palla. Una volta che si renderanno conto che hanno le capacità per impedire a un avversario di rubare la palla, guadagneranno la sicurezza di alzare la testa e trovare un altro giocatore a cui passare.

Indietro
  • #allenamento
  • #bambini
Altri contenuti