Come e perché sviluppare una mentalità vincente in campo e nella vita

Giocare a calcio incide sulla crescita fisica, ma anche psicologica. In questo articolo ti spieghiamo come un allenatore può contribuire allo sviluppo di una mentalità vincente nei, che tornerà utile anche fuori dal campo.

Giocare in una squadra di calcio può rappresentare un'esperienza davvero importante per un bambino, perché la sua crescita sia fisica che interiore viene inevitabilmente influenzata da una pratica sportiva che richiede di lottare in gruppo per un solo obiettivo.

Tuttavia, la scelta di iscrivere un bambino in una squadra di calcio non garantisce per forza che questa esperienza sia positiva. Il tipo di supporto che genitori e allenatore offrono ai calciatori in erba può rendere il calcio divertente e gratificante oppure stressante e causa di ansie: si tratta di sensazioni che i bambini tenderanno poi a proiettare e rivivere in ogni situazione di gruppo, anche al di fuori dal campo. In questo articolo ti forniamo alcuni suggerimenti per cercare di favorire nel bambino una mentalità vincente, che possa portare vantaggi a lui e all’intera squadra, e che possa insegnargli a districarsi nelle circostanze della vita reale.


  1. Avere successo nel calcio non vuol dire solo vincere

I bambini tendono a far coincidere la vittoria con il successo e la sconfitta con il fallimento. Se vincono una partita, si sentono bene e degni di far parte del team. Se perdono, si sentono incompetenti o indegni. Questo atteggiamento verso la vittoria può essere scoraggiante. Uno dei tuoi compiti più importanti, quindi, è quello di ridefinire il successo in termini di prestazioni effettive, cioè di come giocano il singolo bambino e l’intera squadra.

  1. Vincere è divertente

Questo punto ti sembrerà in contraddizione con il precedente, ma non lo è. Un bambino ha bisogno di sapere che sforzarsi di vincere è importante. Avere successo nel calcio significa anche migliorare e sforzarsi di dare il massimo. Puoi aiutare a sviluppare questo atteggiamento vincente incoraggiando i tuoi ragazzi a fare del proprio meglio durante allenamenti e partite, premiando i loro progressi. La volontà di vincere è importante, ma la volontà di allenarsi per vincere è lo è ancora di più.

  1. Perdere è inevitabile

Il bambino deve imparare ad accettare una sconfitta: invece di trovare scuse, è importante che ognuno dei tuoi allievi comprenda i motivi per cui la squadra ha perso. Tali ragioni possono includere una performance migliore da parte degli avversari, troppi errori, una preparazione inadeguata. Qualunque sia la ragione, il bambino ha bisogno di riorganizzarsi. Dal canto tuo, cerca di creare i presupposti fisici e psicologici per preparare il prossimo match, e fai sentire al ragazzo che i suoi sforzi serviranno a fare di meglio la prossima volta.

  1. Gli obiettivi devono essere realistici e i successi elogiati

Confronta le prestazioni attuali con le performance passate per determinare se ciascun bambino ha effettuato dei progressi. Quando le sue abilità aumentano, egli si rende conto che lo sforzo equivale al successo e prova un senso di realizzazione. Ricorda di elogiare lo sforzo, non solo le buone prestazioni: questo motiverà il bambino ad allenarsi con impegno. Tra i metodi migliori troviamo l'elogio verbale o il contatto fisico, come una pacca sulla spalla, un pollice in su o un sorriso.

Indietro
  • #mentalitavincente
  • #leadership
  • #allenamento
Altri contenuti