Calcio: regole e responsabilità dei genitori

Tra le maggiori difficoltà di un allenatore vi è la gestione del rapporto con i genitori. Ecco perché abbiamo raccolto alcune regole di buon comportamento da consegnare ai genitori all’inizio o, all’occorenza, anche nel corso della stagione.

Come ben sai, la redazione di Spond dà spesso voce agli allenatori. Una delle domande che facciamo più spesso è “Qual è l’aspetto del tuo lavoro che gestisci con maggior difficoltà?”. In 9 casi su 10 la risposta è: il rapporto con i genitori.

Il problema è generato quasi sempre da una diversa visione del motivo per cui si calca il campo di calcio: l’allenatore cerca di diffondere tra i più piccoli un’idea sport basata sulla consapevolezza che la vittoria viene dopo il gioco. Mamme e papà sugli spalti, dal canto loro, non sempre sono di supporto, anzi: le ambizioni dei genitori finiscono spesso per soffocare i ragazzi, che non vengono lasciati liberi di divertirsi.

Ecco perché abbiamo pensato di raccogliere alcune regole di buon comportamento da consegnare ai genitori all’inizio o, all’occorenza, anche nel corso della stagione.


Responsabilità e regole dei genitori


  1. Assicurati che il tuo bambino sia presente a tutti gli allenamenti e a tutte le partite. Coordina gli impegni in modo da garantire al giocatore di esserci sempre. Se non è in grado di partecipare a una partita o pratica, avvisa l'allenatore o i dirigenti della squadra. Assenze ingiustificate e ritardi possono influire sulle future presenze in campo del giocatore.


  1. Assicurati che tuo figlio porti tutto l’equipaggiamento necessario a allenamenti e partite.


  1. Sostieni l'allenatore del tuo bambino e aiutalo quando puoi. Domande, input e positivi i suggerimenti dovrebbero essere espressi all’allenatore in assenza di giocatori.


  1. E’ positivo che un genitore voglia assistere all’allenamento, ma bisogna evitare di dare istruzioni da bordo campo. Questo causa confusione. I giocatori dovrebbero ascoltare esclusivamente le istruzioni dell’allenatore e del suo staff.


  1. Genitori e spettatori di ogni squadra dovrebbe rimanere a una certa distanza e comunque evitare di posizionarsi dietro alla porta. Questo potrebbe deconcentrare gli atleti in campo.


  1. I genitori dovrebbero essere un buon esempio per i bambini in ogni momento, attraverso  comportamenti positivi che favoriscano i valori dello sport.


  1. I genitori dovrebbero dimostrare rispetto per gli arbitri.
Indietro
  • #genitori
  • #allenamento
Altri contenuti