Bagalà: "Ecco perché un allenatore di calcio a 5 dovrebbe ispirarsi al basket"

Basket e futsal hanno molto in comune. E' possibile per un allenatore di calcio a 5 guardare alla pallacanestro come fonte di ispirazione per strategie e approcci tattici? L'abbiamo chiesto all'allenatore dello Sporting Juvenia, Alessandro Bagalà

Ci avevi mai pensato? Basket e futsal sono due sport che hanno molte caratteristiche in comune: si gioca in 5 contro 5, in un’area di dimensioni simili, con l’obiettivo di ottenere il possesso palla e trovare spazio vicino al bersaglio dell'avversario per creare un'opportunità nel punteggio, oppure di chiudere gli spazi e riguadagnare il possesso in difesa.

Certo, vi sono delle grandissime differenze, come l'uso delle mani al posto dei piedi o il fatto che nel basket un punto conseguito da una distanza maggiore vale di più.

Effettivamente, però, gli aspetti che accomunano questi due sport sono maggiori delle differenze. E’ possibile, quindi, pensare che un allenatore di futsal possa guardare al basket come fonte di ispirazione per strategie e approcci tattici?

Lo abbiamo chiesto ad Alessandro Bagalà, allenatore dello Sporting Juvenia, squadra del campionato di Serie B, che ha conseguito il patentino per “Allenatore di Calcio a 5 di Primo livello” a Coverciano con una tesi sul sistema di gioco del futsal “4 in linea”.

Ecco cosa ci ha raccontato.


“I grandi allenatori di calcio a 5 leggono libri di basket: lo stesso tecnico della nazionale di futsal, Roberto Menichelli, segue moltissimo la pallacanestro e spesso va a vederne gli allenamenti.

Questo perché il basket è molto simile al calcio a 5: ci sono degli aspetti veramente curiosi, che da allenatore di futsal è interessante studiare, perché si possono riproporre nei nostri match. Sono entrambi, infatti, sport molto tattici, che si giocano in spazi stretti e in blocchi.

E’ proprio questo l’aspetto interessante per il nostro sport: nel basket si lavora tanto sui blocchi e su situazioni con la palla da fermo: pensate che in Serie A di futsal, l’anno scorso, il 76% dei gol è stato segnato su palla inattiva. E’ una percentuale enorme, vuol dire quasi 8 tiri su 10, quindi significa che è un aspetto su cui dover lavorare e su cui poter trarre molto spunto dal basket. Per esempio, nella mia squadra abbiamo 10 tipi di calcio d’angolo, e ognuno di questi ha 3 possibilità di finalizzazione.

Aggiungo che anche guardare partite di hockey può essere produttivo, perché, soprattutto nello sviluppo del gioco, è molto simile al calcio a 5.

Il sogno di quasi tutti gli allenatori di futsal è che questo sport possa diventare un giorno come il basket in Italia, con lo stesso numero di spettatori, gli stessi soldi, le stesse possibilità di sponsor: in fondo il calcio a 5 è uno sport spettacolare, proprio come la pallacanestro”.

Indietro
  • #futsal
  • #basket
  • #calcioa5
  • #allenamento
Altri contenuti