Allenare i pulcini: 5 dettagli che fanno la differenza

Leonardo da Vinci diceva che "i dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio": in questo articolo ci soffermiamo su 5 piccoli grandi dettagli senza i quali una sessione di allenamento risulterebbe male organizzata.

“I dettagli fanno la perfezione e la perfezione non è un dettaglio”, diceva un genio del calibro di Leonardo da Vinci. Per programmare un allenamento perfetto, quindi, è proprio sui dettagli che dovrai soffermarti: nulla va lasciato al caso, soprattutto se si tratta di allenare la fascia dei pulcini, che, per loro natura, perdono facilmente l’attenzione o l’interesse verso ciò che stanno facendo.

In questo articolo ci soffermiamo su 5 piccoli grandi dettagli senza i quali una sessione di allenamento risulterebbe male organizzata.

1. Concentrati su un'abilità specifica per ogni allenamento

Quando pianifichi l’allenamento, seleziona un “argomento” - per esempio palleggi, passaggi, dribbling - su cui ti concentrerai interamente per quel giorno specifico: fai in modo che tutti gli esercizi siano focalizzati su quella particolare abilità. Comincia con l’esercizio più semplice e poi passa a quelli più complessi. Chiedendo ai ragazzi di concentrarsi su una abilità alla volta, potrai insegnare loro le basi e vedrai miglioramenti giorno per giorno.

2. Massimizza il coinvolgimento dei ragazzi

Durante l’allenamento hai un dovere: quello di assicurarti che ogni giocatore esegua il maggior numero possibile di tocchi sulla palla. Riduci al minimo le attese tra un esercizio e l’altro. E se l’esercizio richiede di stare in fila ad aspettare il proprio turno, suddividi i ragazzi in gruppi più piccoli, magari chiedendo l’aiuto di un assistente o coinvolgendo un genitore.

3. Pianifica di più del tempo che hai a disposizione

Nel progettare le attività che svolgerai nel corso di una sessione di allenamento, devi tenere conto della scarsa capacità di attenzione dei bambini. Se ti accorgi che i tuoi piccoli calciatori hanno perso interesse, devi essere pronto a passare a una nuova esercitazione, perciò hai bisogno di una grande varietà di opzioni: il consiglio è quindi quello di farti un lungo elenco di attività a cui fare riferimento in caso di necessità.

4. Limita la quantità di tempo speso a parlare

Spiega l’esercizio dimostrandolo. Chiedi ai bambini una cosa alla volta, in modo da favorire la loro concentrazione su quello specifico esercizio. Non dare troppe istruzioni, altrimenti non ricorderanno nulla di tutto ciò che hai detto fino a quel momento.

5. Sii positivo!

Mentre imparano a giocare a calcio, i piccoli giocatori hanno bisogno soprattutto di elogi e incoraggiamenti. In ogni piccola cosa che ciascuno di loro sta facendo, trova qualcosa di positivo da segnalare, per favorire un senso di realizzazione e orgoglio che spingerà i tuoi ragazzi a dare sempre il meglio di loro stessi.

Indietro
  • #allenamento
  • #bambini
  • #tips
Altri contenuti